CHI SONO

Sono nato a Sassoferrato, nelle Marche, il 23 luglio del 1972.

Nel 1975 la mia famiglia si è trasferita a Perugia. Nell’estate del 1990 ho conseguito il diploma di maturità al liceo classico “A. Mariotti” per poi iscrivermi alla facoltà di giurisprudenza dove ho sostenuto gli esami di diritto privato, diritto costituzionale, istituzione di diritto romano, diritto amministrativo, diritto degli enti locali, economia politica, diritto comune, diritto ecclesiastico e non superando l’esame di filosofia del diritto.

In questo periodo, con il Teatro di Sacco di Perugia, ho interpretato diversi ruoli in vari spettacoli fino a maturare la scelta di lasciare l’università per dedicarmi alla recitazione.

Dal novembre del 1992 all’aprile del 1994 ho risieduto presso l’Università della Preghiera a L’Aquila fondata dal padre gesuita Giuseppe De Gennaro e dallo psicoterapeuta e psicologo di formazione junghiana Carlo Alberto Cicali (www.donodg.it). Dal 1994 fino all’ottobre del 1995 ho frequentato ed ho conosciuto la fraternità dei Piccoli Fratelli a Spello (Pg), la Comunità Papa Giovanni XXIII a Rimini e ho frequentato altre esperienze di vita comunitaria in Italia e all’estero.

Dall’ottobre del 1995 fino all’ottobre del 1996 ho svolto il mio servizio civile presso la comunità di Capodarco dell’Umbria, nella casa famiglia di don Angelo Maria Fanucci a San Marco di Gubbio, decidendo di rimanere a vivere in questa città.

Dall’ottobre del 1996 fino a ottobre 1997 diamo inizio, insieme ad un altro ex obiettore della Comunità di Capodarco, ad un’esperienza di comunità autogestita a Monteleto (Gubbio) per poi passare all’esperienza comunitaria di Casa Shekinà a Gubbio dal dicembre del 1997 fino a maggio del 1998.

Mentre vivo la mia formazione alla vita comunitaria prendendo appunti ed ascoltando i tanti “maestri/e di vita” che incontro in coloro che vivono come residenti nelle varie comunità, decido di iscrivermi alla facoltà di lettere e filosofia presso l’ Università di Perugia.

Mi laureo 2 marzo 2000 con una tesi di filosofia teoretica sul pensiero di Emmanuel Levinas dal titolo “Soggettività come responsabilità”. La tesi suscita l’entusiasmo di Arturo Paoli che mi invita a viaggiare con lui e divulgare il pensiero di Levinas attraverso conferenze, seminari, incontri e la pubblicazione del libro che mi invita a scrivere e di cui cura l’introduzione. Nel maggio del 2001 viene pubblicato da Edizioni Lavoro “Emmanuel Levinas profeta della modernità”.

Nel febbraio del 2002 fondo l’associazione “Civiltà Etica” che darà vita, a Gubbio, alla Bottega del Commercio Equo e Solidale “L’Arcobaleno” e alla manifestazione “Altrocioccolato” che nel 2004 riscontra un successo di pubblico con i suoi 30.000 visitatori e una ribalta mediatica a livello nazionale. Ancora oggi “Altrocioccolato”, arrivato alla sua 15° edizione si propone come punto d’incontro e di riflessione sulle tematiche dell’economia sociale e delle politiche di giustizia tra nord e sud del mondo.

Intorno agli anni 2002, l’Associazione Civiltà Etica promuove il mercatino del Gubbiologico insieme ai piccoli artigiani e agricoltori locali. Inizia, in questo periodo, la stabile collaborazione con la cooperativa editoriale L’altrapagina di Città di Castello ed i fratelli Enzo e Achille Rossi e gli incontri con Alex Zanotelli, don Luigi Ciotti, Arturo Paoli, Francuccio Gesualdi e tanti testimoni che un altro mondo è possibile rispetto a quello proposto dalla società di mercato.

Dal 2005 fino al 2013 inizio la stabile frequentazione della casa Beato Charles De Foucauld a Lucca dove apprendo da Arturo Paoli uno stile di vita comunitaria che riproporrò nell’esperienza di Casa Bernadette nata a settembre del 2011 a Gubbio e che oggi vede la sua chiusura (11 febbraio 2021) nonostante la piena riuscita del suo servizio gratuito offerto a chiunque, in questi anni, abbia bussato alla sua porta.

Nel luglio del 2005 insieme a un gruppo di ragazze e ragazzi di Gubbio, Roma e Porto Sant’Elpidio sono tra gli organizzatori ed i responsabili del viaggio in Ecuador presso la “Fundaciòn Cristo de la Calle” che si occupa dell’accoglienza di bambini e ragazzi di strada. Rimango ammirato dal modello pedagogico e sociale di Claudia e Juan Francisco, la coppia responsabile di questa realtà.

Dal 2009 al 2012 inizio a collaborare con Carlo Alberto Cicali come scrittore e coordinatore editoriale del libro “La Guarigione del Cuore” che riassume la sua quarantennale esperienza di psicoterapeuta di formazione junghiana. Iniziamo a organizzare incontri per presentare questo libro e promuovere ritiri di approfondimento. Il libro vede la luce a maggio del 2012.

Nell’ottobre del 2013 a Scheggia si svolge la manifestazione “Verso una civiltà etica” che poi si trasformerà nelle due edizioni eugubine di “Una città come comunità” del 2018 e 2019.

Dall’ottobre del 2018 ad aprile 2019 attendo alla stesura del libro “La nostra piccola comunità domestica”, una sorta di autobiografia spirituale che racconta l’intimo travaglio che ho vissuto per tenere fede all’ispirazione che ha consentito la nascita di Casa Bernadette.

Il libro, pubblicato dalla casa editrice Le Colibrì, mi ha consentito di approdare a Torino nel maggio del 2019; da quel momento in poi si sviluppa un’intensissima attività di incontri e seminari online per approfondire, in una chiave laica, la parola del Vangelo e per animare momenti di condivisione e preghiera.

Attualmente, insieme a don Franco Monterubbianesi (fondatore della Comunità di Capodarco), lavoro stabilmente nelle Marche per far sì che la sua progettualità sia animata da una vita di fede matura ed incarnata.

(questa sezione è ancora in costruzione).